Visite: 315

Si è chiusa positivamente la Conferenza di Servizi, indetta dall'Autorità Idrica Pugliese, relativa al progetto definitivo per la realizzazione del “Nuovo impianto a servizio dell’agglomerato di Ascoli Satriano, inclusi i collettori dai depuratori esistenti (P1181)”. L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo impianto depurativo, progettato per poter trattare il carico influente rinveniente da una popolazione di 11.900 A.E. (Abitanti Equivalenti) che costituisce il carico generato secondo le previsioni del Piano Regionale di Tutela delle Acque approvato nel 2009. Previsto anche il ricongiungimento delle portate, attualmente influenti ai due depuratori esistenti, verso il nuovo presidio depurativo attraverso la realizzazione di una condotta premente e di un nuovo collettore emissario.

Nel progetto definitivo, presentato da Acquedotto Pugliese, è inoltre previsto il confinamento delle stazioni significative dal punto di vista dell’impatto odorigeno ed il contestuale trattamento dell’aria esausta.
L’opera, prevista nella pianificazione d’Ambito, cofinanziata con fondi di cui al POR Puglia 2014-2020, è stata inserita nell'aggiornamento del Programma degli Interventi 2016-2019 per il biennio 2018-2019, approvato con Delibera del Consiglio Direttivo AIP n. 31 del 23.06.2018.

ascoli satriano

 

Link utili

  • Depurazione
  • Monitoraggio
  • osservatorio
  • Bonus
  • Kometa
torna all'inizio del contenuto