Visite: 17

In data 28 giugno è stato sottoscritto, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, il “Documento di Intenti-Contratto di Fiume/Canale Reale”, alla presenza dell’Assessore regionale Giovanni Giannini e degli altri soggetti interessati, tra cui l’Autorità Idrica Pugliese attraverso la firma del Direttore Generale ing. Vito Colucci.
Obiettivo dare attuazione al processo di pianificazione e tutela di un importante ricettore per il territorio brindisino, quale è appunto il Canale Reale, attraverso uno strumento di programmazione negoziata e partecipata, promosso dalla Regione Puglia, avente il fine di riqualificare i territori di quel bacino idrografico con interventi multisettoriali e con il coinvolgimento su base volontaria di tutti gli enti istituzionali e soggetti privati insistenti su quella zona.

Il Canale Reale è, infatti, una realtà idrografica di eccellenza perché attraversa vari comuni del territorio brindisino, partendo da Villa Castelli per arrivare alla foce presso Torre Guaceto.
Alla cerimonia, oltre a Regione Puglia, Provincia di Brindisi e AIP erano presenti tutti i soggetti interessati, sia pubblici che privati: Comuni di Brindisi, Francavilla, Latiano, Mesagne, Oria, S.Vito dei Normanni e Villa Castelli, Consorzio speciale per la Bonifica Arneo, Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Confindustria, l’associazione “L’isola che non c’è”, Ordine dei Geologi della Puglia, Sigea, Politecnico di Bari, Gal Alto Salento, FIAB e Ordine Architetti.

Link utili

  • Depurazione
  • Monitoraggio
  • osservatorio
  • Bonus
  • Kometa
torna all'inizio del contenuto