Visite: 506

giù per il tubo edizione precedenteAl via la nuova edizione di “Giù per il tubo”, progetto promosso dall’Autorità Idrica Pugliese e Legambiente Puglia per sensibilizzare gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado sul tema della depurazione delle acque reflue, con l’obiettivo di una sempre maggiore attenzione e consapevolezza verso le grandi questioni ambientali.


A differenza dell’edizione precedente, la nuova versione di Giù per il tubo – patrocinata da Regione Puglia ed Anci Puglia - accertata l’impossibilità a svolgere le attività in presenza, è stata ripensata in chiave virtuale nel rispetto delle norme anti-Covid, facendo ricorso ad una divulgazione tecnico-scientifica dei contenuti esclusivamente in forma virtuale, garantendo comunque le peculiarità di “didattica attiva” e “coinvolgimento dello studente” che caratterizzano il progetto.

Attraverso 8 videoclip, infatti, Giù per il tubo illustra il viaggio che l’acqua compie per arrivare al trattamento depurativo ed al rilascio nell’ambiente, in modo creativo e semplice. Ciascun videoclip è incentrato su un tema specifico, che una volta visionato dagli alunni darà il via a un contest online per idearne graficamente i contenuti, seguendo le istruzioni riportate nella pagina di download. I videoclip sono stati realizzati per dare un’anteprima di contenuti più completi che saranno forniti in laboratori online alle 8 classi vincitrici del contest.
Gli 8 episodi raccontano le caratteristiche chimico-fisiche delle risorse idriche, il ciclo dell’acqua, il processo di scarico e le varie fasi di un impianto di depurazione; in ognuno vengono inoltre presentati un esperimento da poter realizzare anche a casa con materiale di semplice reperibilità, insieme a nozioni scientifiche e tecnologiche. Nella seconda fase del progetto saranno svolte lezioni più complete e personalizzate in modalità online e sincrona per le classi vincitrici.

«Siamo alla seconda edizione di un progetto che ci sta particolarmente a cuore – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia – “Giù per il tubo” punta a sensibilizzare i giovani sull’importanza di preservare le risorse idriche, un bene prezioso ma minacciato dal cambiamento climatico e dalle azioni spesso dannose dell’uomo. L’obiettivo è aumentare la conoscenza sui modi corretti di gestire l’acqua, per comprendere come ogni sua goccia sia di vitale importante per il benessere di tutti».

«Obiettivo di Giù per il tubo – afferma Antonio Matarrelli, presidente dell’Autorità Idrica Pugliese e sindaco di Mesagne – è quello di sensibilizzare i più giovani ad un uso il più corretto possibile della risorsa idrica, attraverso il tema del ciclo depurativo e un formato didattico snello e moderno. La consapevolezza dell’importanza della salvaguardia dell’acqua è un tema sul quale occorre investire perché solo comprendendone la rilevanza possiamo costruire un percorso virtuoso partendo proprio dalle nostre scuole».

Il termine per la partecipazione al contest è il 17 aprile 2021. È possibile aderire al progetto gratuitamente sui siti di Legambiente Puglia (http://www.legambientepuglia.it) ed Autorità Idrica Pugliese (https://www.autoritaidrica.puglia.it) e/o iscrivendosi al form http://bit.ly/3qWKaqe.
Per ogni chiarimento ed assistenza è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o tel. 080.5245676.



 

Link utili

Torna su